Strada Regia

Antichi sentieri a mezza costa lungo le sponde del Lario

Si tratta di un lungo tracciato che percorre l’intera sponda occidentale del Lago di Como. Gli antichissimi sentieri di origine preistorica segnati a mezza costa sulla sponda lariana, vennero ricostruiti dai Romani che diedero a questa nuova via di comunicazione il nome di Via Regia, ossia strada maestra, principale, successivamente mutato in Strada Regina, al passaggio della regina longobarda Teodolinda.

Per secoli la Via Regia ha rappresentato il collegamento tra il Sud ed il Nord delle Alpi, tra la zona comasca e milanese e le regioni transalpine, attraverso il Passo dello Spluga e del Maloja; via di passaggio e di commerci dove transitarono eserciti e viaggiatori lungo un percorso di intensi scambi culturali. Col passare del tempo la Strada Regina ha visto il fiorire di numerosi centri abitati, via via arricchiti di patrimoni artistici. Oggi buona parte dell’antico tracciato è ancora percorribile; particolarmente suggestivo e amato dagli escursionisti è il tratto che da Nobiallo, frazione di Menaggio, raggiunge Rezzonico.

La Strada Regia, invece, è l’antica via che collegava Como con Bellagio, lungo la costa. Era un reticolo di mulattiere che collegava tra loro i borghi, arrampicati sulle pendici del Triangolo Lariano e con un approdo a lago. Oggi sono i paesi in cui è stato maggiormente conservata l’antica pianta: forse è per questo motivo che sono tra i più affascinanti.

Strada Regia

Altri Suggerimenti

Ti Piace? Scopri Tutto!

X