Make Como

From Lake to Make

Se il culto del bello e il lago – Lake – è ciò che attrae sul Lario migliaia di turisti, il Saper Fare – Make – è il vanto di un territorio da sempre operoso.
Dall’era del Grand Tour fino alla nascita dell’industria del turismo, il Lario si è sempre posto come uno dei luoghi di maggior richiamo per viaggiatori d’ogni parte del mondo.

Questo grazie al patrimonio naturalistico, alle dimore storiche, alla cultura ed alle tradizioni di cui sono ricchi certi luoghi. Il culto del bello è ciò che da sempre attrae sul territorio migliaia di turisti ogni anno. In questo contesto, il Lago – Lake – è l’elemento che fa da denominatore comune e collettore dell’offerta turistica complessiva.

C’è però un altro volto della realtà provinciale che si affianca al bello e al fascino del lago. Un volto nuovo che, egualmente, concorre a raccontarne la storia ed è elemento primario del suo patrimonio culturale. Oltre che terra di bellezza e di svago, la provincia di Como è infatti sempre stata un territorio operoso. Un luogo del Saper Fare – Make – dove il processo di industrializzazione ha lasciato, e lascia tutt’oggi, segni tangibili importanti.

Il progetto Make Como aspira a valorizzare in maniera sinergica questi due volti del territorio.

Non lontano dalle mete del turismo di massa, esistono infatti numerosi siti che raccontano la storia dell’industria comasca. In quei luoghi, sono visibili le tracce di un percorso di sviluppo che ha reso alcune produzioni famose in tutto il mondo.

Da qui nasce il nome del nostro progetto. Dal desiderio di affiancare ai luoghi del bello – Lake Como – i luoghi del fare. Da qui nasce Make Como.

SAVE THE INDUSTRIAL HERITAGE

Valorizzare, mettere in rete e salvaguardare il patrimonio d’impresa del territorio. Per trasmettere a giovani e famiglie la nostra cultura d’impresa e affascinare i turisti con le nostre eccellenze produttive.

Il progetto Make Como – Saper Fare. Far Sapere. vuole essere la prima esperienza innovativa di museo diffuso della cultura d’impresa comasca. Una nuova sperimentazione di aggregazione multiterritoriale di luoghi in cui è racchiusa la cultura locale del fare, sotto ogni aspetto.

Il Saper Fare del nostro territorio ha un valore inestimabile. È stato infatti in grado di disegnare l’evolversi della storia, di modificare la geografia dei territori e modellare le abitudini dei suoi abitanti.

Tale patrimonio possiede un’anima culturale importante, che necessita cura e valorizzazione. Un Saper Fare che è doveroso Far Sapere a tutti, in particolare alle nuove generazioni.

Ri-generare aree a forte connotazione produttiva attraverso il recupero e la valorizzazione dei luoghi, dei prodotti e delle persone che hanno scritto la storia imprenditoriale del territorio.

In sostanza, il progetto Make Como mira alla ri-generazione di aree urbane ed extra urbane a forte connotazione produttiva. Luoghi in cui il processo di industrializzazione prima e di deindustrializzazione a seguire ha determinato una profonda metamorfosi dei luoghi.

In queste aree il legame fra la storia dell’impresa e il territorio è molto stretto, sia dal punto di vista sociale che urbanistico e culturale. Di ciascuna area di interesse presa in esame da Make Como si intende analizzare, recuperare e rendere visibili tre elementi fondamentali:

  • I luoghi: gli spazi fisici, gli elementi strutturali, le dotazioni materiali che hanno reso possibile uno specifico processo produttivo
  • I prodotti: gli output dei processi produttivi e la loro evoluzione nel tempo
  • Le persone: coloro che hanno vissuto questi luoghi e ne conservano la memoria, nonché le personalità hanno dato vita alle innovazioni più eclatanti ed alle iniziative imprenditoriali più coraggiose.

Make Como intende dare vita ad un Distretto Culturale Evoluto che metta in rete i principali siti produttivi d’eccellenza del territorio comasco, sintetizzi l’esperienza diffusa in un unico luogo e colleghi i siti attraverso soluzioni di mobilità sostenibile.

Altri suggerimenti

Ti piace? Scopri tutto!

X